Aosta e il Forte di Bard

Aosta è chiamata la “Roma delle Alpi”, per le sue ricche testimonianze storiche, in prevalenza romane, come l’Arco di Augusto.

I motivi d’interesse storico-artistico di Aosta sono in piazza Chanoux, intorno alla Cattedrale e fuori le mura dove si trova la collegiata di S. Orso, il prezioso complesso di epoca romana dominato dal campanile romanico del 1131.

Oltre il torrente Buthier è da vedere un antico ponte romano a un arco.

Il Forte di Bard

La rocca di Bard rappresenta oggi uno dei più grandi esempi di fortezza di sbarramento dell’Ottocento.
Passata dalla signoria di Bard ai Savoia, fu soggetta a vari interventi di ampliamento e fortificazione, fino al suo rifacimento ad opera di Carlo Felice nel 1827, che vide il forte costituito da tre corpi disposti su diversi livelli: in basso l’Opera Ferdinando, l’Opera Vittorio al centro e in alto, e l’Opera Carlo Alberto.

All’interno dell’Opera Carlo Alberto si trovano anche le Prigioni, 24 anguste e strettissime celle dove venivano rinchiusi i prigionieri.
Oggi il Forte vanta ben 3.600 mq di aree espositive.